Il Blog di Primoconsumo Visita la pagina Facebook di Primoconsumo Segui Primoconsumo su Twitter Inviaci una eMail Il Volantino di Primoconsumo      Privacy Policy


Game Over

 

1 LUGLIO 2014

ATTIVO IL CENTRO D'ASCOLTO AMBULATORIALE

Chiama lo  06.39762599 (da lunedì al venerdì ore 9.30-13.00 e 15-00-19.00)

e potrai fissare un appuntamento per:

·        Consulenza e inquadramento diagnostico per arrivare alla definizione di un piano            terapeutico;

·        Sostegno psico-socio-familiare;

·        presa in carico in relazione ai diversi aspetti di cura;

·        colloqui motivazionali e interventi psicoterapeutici articolati in

         setting individuali, familiari e di gruppo.

Le consulenti psicologhe dell’Associazione Primoconsumo sono a disposizione per un primo colloquio gratuito.

Ulteriori approfondimenti prevedono un contributo concordato in sede


LA FAMIGLIA DEL GIOCATORE

LE TERAPIE PER IL GIOCO D'AZZARDO: ACCESSIBILITA' E FOCUS SUL TRATTAMENTO

Rassegna stampa

Comunicato stampa: Primo Consumo e Game Over appoggiano la richiesta di rimuovere la campagna “Giovani e Gioco”

La dipendenza dal gioco non è un gioco.

Se per molti il gioco d’azzardo è un innocuo e sano passatempo, per altri, tuttavia,  il giocare può trasformarsi da semplice evasione a sintomo di un vero e proprio disturbo patologico definito ludopatia.

Alla luce di ciò Primo Consumo si preoccupa, con il progetto “Game Over – La dipendenza dal gioco non è un gioco”, di tutelare la salute psicofisica dei giocatori attraverso una serie di iniziative e servizi volti a promuovere il gioco responsabile e a prevenire il diffondersi della ludopatia.

Il progetto ha già ottenuto il patrocinio della Regione Lazio e della Provincia di Roma ed allo stesso hanno manifestato grande interesse Ministeri e prestigiose Università. Il progetto “Game Over” è stato presentato ufficialmente nella Conferenza dal titolo “Il Gioco Responsabile” che si è tenuta il 26 Ottobre 2011 presso il Palazzo dell’Informazione di Roma, alla quale hanno preso parte i massimi rappresentanti di AAMS (Monopoli di Stato), della Guardia di Finanza, della Questura di Roma, della Regione Lazio e di Roma Capitale. Sono inoltre intervenuti un’esponente della Scuola Psicosomatica Cristo Re e un docente della facoltà di Psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma, entrambi nostri partner nel progetto con particolare riferimento alle attività di formazione, studio e ricerca.

 Il percorso di aiuto

Il Centro di ascolto eroga tre principali servizi: “sostegno psicologico”,“informazione” e “orientamento”. Il primo e fondamentale passo compiuto dagli psicologi è accogliere la persona, qualsiasi sia la sua richiesta, bisogno, modalità di presentazione di sé o del problema legato al tema del gioco d’azzardo. Si traccia insieme a chi contatta il Centro una sorta di mini piano operativo personalizzato. Tra l’accoglienza e la personalizzazione della richiesta si colloca un importante intervento comunicativo da parte dello psicologo che consente di aiutare la persona a ritrovare il giusto approccio al gioco.
 

Primo Consumo convinta del forte interesse di tutti i concessionari del settore e dei Monopoli di Stato, vuole mettere a loro disposizione questo  strumento concreto di rilevante importanza sociale e di monitoraggio e prevenzione del fenomeno ludopatico.

___________________________________________________________________________________

"LA TUTELA LEGALE PER IL GIOCATORE ED I SUOI FAMILIARI E’ POSSIBILE."

Primoconsumo è a disposizione per sostenerVi nel percorso legale necessario per consentire al giocatore ed alla sua famiglia una quotidianità migliore. Il giocatore e la sua famiglia hanno bisogno di un sostegno psicologico per il superamento della patologia ma anche di un sostegno pratico che attenda alle necessità di ogni giorno.

La ludopatia è una dipendenza e, per alcuni, significa impiegare anche tutte le proprie risorse economiche. Questo necessita un provvedimento di sostegno che aiuti la famiglia a poter contare almeno sul minimo per sopravvivere.  Le persone prive in tutto o in parte di autonomia per effetto della ludopatia e che si trovino nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi, hanno diritto di essere coadiuvati  da un amministratore di sostegno da nominarsi all’interno della propria famiglia.

La domanda può essere presentata dall'interessato ma anche dal coniuge, dalla persona stabilmente convivente, dai parenti entro il quarto grado (genitori, figli, fratelli o sorelle,nonni, zii, prozii, nipoti, cugini), dagli affini entro il secondo grado (cognati, suoceri, generi, nuore), ect.

Lo Stato se volete avviare il percorso legale e ne avete diritto sosterrà le spese legali.

Primoconsumo è a disposizione dei cittadini e dei consumatori per ogni chiarimento, supporto, richiesta ed azione per la tutela dei propri diritti.

Informazioni disponibili sul sito www.primoconsumo.itcompilando il modulo “richiedi assistenza” o chiamando lo sportello del consumatore al numero 0639738239, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19"