Ryanair e Wizz Air multate dall’Antitrust per pratica commerciale scorretta

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha stabilito, lo scorso 21 febbraio, che le modifiche al contratto di trasporto stabilite dalle compagnie aeree Ryanair e Wizz Air, secondo le quali ai passeggeri veniva imposto un sovrapprezzo per il bagaglio a mano portato a bordo dell’aereo, rappresentano delle pratiche commerciali scorrette e pertanto ha applicato una multa ad entrambe le compagnie.

In particolare, in una nota l’Autorità spiega che si tratta di “una pratica commerciale scorretta in quanto ingannano il consumatore sull’effettivo prezzo del biglietto, non includendo più nella tariffa base un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo quale è il bagaglio a mano grande”.

Il bagaglio a mano, pertanto, rappresenta un elemento fondamentale del contratto di trasporto che non può essere scisso dal prezzo del biglietto per il viaggiatore. Le compagnie aeree avrebbero, dunque, secondo la nota dell’Autorità Garante, ingannato i passeggeri circa l’importo finale del prezzo del proprio biglietto aereo.L’Antitrust ha indicato in 60 i giorni entro i quali le compagnie interessate dovranno fornire indicazioni sulle misure da adottare .

In attesa di conoscere le determinazioni, però, si continua a far pagare il sovrapprezzo.

L’Associazione è a disposizione dei propri utenti e dei numerosi cittadini che già si sono rivolti al proprio sportello legale al fine di monitorare la vicenda ed essere pronti a tutelarne gli interessi.