SCUOLA DI CANTO E SPETTACOLO

SCUOLA DI CANTO E SPETTACOLO

Il Giudice di Pace di Roma da ragione all’Associazione dei Consumatori “Primoconsumo” www.primoconsumo.it ed al suo Avvocato che ottiene la risoluzione del contratto per l’acquisto di un Corso per non avere la scuola eseguito le lezioni né nelle città promesse né con gli insegnanti pubblicizzati; la scuola è stata condannata oltre al rimborso del prezzo pagato anche al pagamento delle spese di lite.

Per approfondire: SENTENZA GDP ROMA 

PETIZIONE DIRETTA AL GOVERNO MATTEO RENZI: DIFENDIAMO I CITTADINI DAL GIOCO D’AZZARDO

PRIMOCONSUMO HA LANCIATO LA PETIZIONE:

“Governo Matteo Renzi: difendiamo i CITTADINI dal gioco d’azzardo”

su change.org.

E’ importante puoi firmarla anche tu? Qui c’è il link:

http://www.change.org/it/petizioni/governo-matteo-renzi-difendiamo-i-cittadini-dal-gioco-d-azzardo?recruiter=117390430&utm_campaign=signature_receipt&utm_medium=email&utm_source=share_petition

Grazie!

Primoconsumo

VITTORIA DI PRIMOCONSUMO: DIVIETO DI PUBBLICITÀ AL GIOCO D’AZZARDO IN RAI

Presidente-Avv.M. Polizzi

(JAMMA) – ”NELL’AMBITO DEL CONTRASTO ALLA LUDOPATIA, LA RAI VIETA A TUTTE LE SUE EMITTENTI LA PUBBLICITÀ DIRETTA O INDIRETTA AL GIOCO D’AZZARDO”. È UNA DELLE CONDIZIONI RICHIESTE DALLA COMMISSIONE PARLAMENTARE PER L’INDIRIZZO GENERALE E LA VIGILANZA DEI SERVIZI RADIOTELEVISIVI CHE HA FORMULATO IL PARERE SULLO ”SCHEMA DI CONTRATTO DI SERVIZIO TRA IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E LA RAI-RADIOTELEVISIONE ITALIANA SPA PER IL TRIENNIO 2013-2015”.

La commissione ha infatti espresso ”parere favorevole” sullo schema di contratto, ma con alcune condizioni. Tra queste c’è anche la richiesta di vietare gli spot sul gioco sulle emittenti Rai. Una richiesta avanzata solo pochi giorni fa anche dal senatore della Lega Centinaio, e sulla quale più volte si è tornati in Parlamento. Nuove norme e divieti in materia di pubblicità sui giochi, tra l’altro, dovrebbero essere introdotte con i decreti delegati della delega fiscale, anche grazie all’approvazione dell’emendamento Nencini, che espressamente chiese questo tipo di divieto. I lavori sui decreti in materia di gioco, però, partiranno probabilmente solo dopo le elezioni. L’emendamento Nencini nasce grazie al contributo, sollecitazione e collaborazione della associazione PRIMOCONSUMO che pubblicamente ringrazia il Sen Centinaio per la sensibilità mostrata in Vigilanza RAI.

 

PRIMOCONSUMO A ROMA APRE LE PORTE A GIOCATORI E FAMILIARI

Primoconsumo apre le porte il prossimo 15/01/2014 a giocatori d’azzardo ad ai loro familiari. Nella sede dell’Associazione, in via Caracciolo, n.2, Roma, essi potranno riunirsi all’interno di gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto (AMA) in un contesto riservato e protetto, nel rispetto della privacy.

Il progetto è realizzato dall’Associazione Primoconsumo a seguito dell’esperienza maturata con il centro d’ascolto “Game Over” nell’ambito del gioco d’azzardo patologico.

Nel 2013 i dati sul gioco compulsivo sono allarmanti poiché evidenziano che il fenomeno è in crescita. La percentuale delle persone che si sono rivolte al Centro d’ascolto di età compresa tra i 41 ed i 50 anni e tra i 51 e i 60 è in aumento, rispetto al 2012.
La prima fascia infatti, passa dal 12,7% al 15,4%; la seconda fascia passa dal 6,9% al 8,6%. Molte di queste persone hanno chiamato per problematiche di gioco patologico che riguardavano i figli.

I gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto non prevedono la presenza, né la conduzione di psicologi, poiché non sono gruppi di terapia; ci sarà invece un facilitatore.

I gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto saranno composti seguendo il criterio dell’omogeneità, ovvero differenziando i gruppi dei giocatori da quelli dei familiari. L’ora ed il giorno degli incontri saranno stabiliti dai partecipanti stessi e concordati con l’Associazione. All’interno dei gruppi i giocatori o i familiari potranno confrontarsi con altre persone che vivono la loro stessa esperienza ed intraprendere un percorso comune per affrontare il disagio legato al gioco, condividendo le proprie emozioni, con l’obiettivo di potenziare le proprie capacità e di superare le difficoltà.

La partecipazione ad un gruppo AMA è gratuita e spontanea, ovvero non è richiesta prescrizione medica, né invio da parte di struttura sanitaria.

Per informazioni:
Segreteria: 06.39.73.82.39

Se n’è andato Puccio Corona Presidente dei Probiviri di Primoconsumo.

corona_puccio_conduttore_013_jpg_swnk

Fiero, forte e sorridente fino alla fine.
Nei 46 giorni di lotta per la vita non è mai stato solo, circondato dall’ affetto dei suoi cari. Grazie alla Dott.ssa Paola Marino e tutta la sua equipe e al personale paramedico della terapia intensiva della clinica Paideia. Il loro supporto professionale ed umano è stato di grande conforto.

La moglie Elvira, Marco e Danila Polizzi, Umberto e Luana Coculo, Tito e Manuela Neroni,  Maruska Florio comunicano che i funerali si svolgeranno a Roma giovedì 2 gennaio alle ore 13:00 presso la Chiesa Madonna dei Monti in via Madonna dei Monti 41.

NO PORCELLUM

BASTA CON QUESTA LEGGE ELETTORALE!

Primoconsumo – www.primoconsumo.it – ritiene fondamentale tutelare il diritto dei cittadini a scegliere la classe dirigente del Paese.

E’ una lotta che anche le associazioni in difesa dei cittadini /consumatori hanno il dovere di compiere perché è fatta in difesa di un principale diritto democratico e costituzionale.  Il Porcellum è una legge elettorale vergognosa che ha consentito ai parlamentari di essere eletti/scelti in via esclusiva dalle segreterie politiche dei partiti e non dai cittadini.La classe politica dichiara continuamente di voler modificare la legge vergogna, ma  malgrado i proclami di urgenza ad oggi mancano atti concreti e le calendarizzazioni  dei lavori parlamentari rimangono sulla carta.Per questo abbiamo deciso di aderire alla protesta del vicepresidente della Camera dei Deputati On. Roberto Giachetti  in maniera manifesta .

Primo Consumo  invita i cittadini a seguire attivamente la protesta dell’On. Giachetti , sollecitando tutti i parlamentari attraverso i social media e  manifestando adesione in ogni forma democratica al No Porcellum Day  .

E’ giunto il momento che i cittadini siano decisivi nella vita politica del Paese, prima che sia tardi!

PRIMOCONSUMO INCONTRA LA SEGRETERIA POLITICA DEL SINDACO IGNAZIO MARINO

PRIMOCONSUMO INCONTRA LA SEGRETERIA POLITICA DEL SINDACO IGNAZIO MARINO
02/08/2013 14.26.39

Su richiesta dell’Associazione Primoconsumo e di Centogiovani le Associazioni si confrontano con il Sindaco IGNAZIO MARINO.

L’Associazione Primoconsumo con il Presidente Marco Polizzi e la responsabile del Dipartimento Energia, Territorio, Antitrust , Avv. Mikaela Hillerstrom hanno partecipato all’incontro , insieme ad altre associazioni del  Comitato Regionale Utenti e Consumatori  del Lazio, tenutosi  lo scorso 29 luglio nella sala Arazzo del Palazzo Senatorio del Campidoglio, con Enzo Foschi – capo della segreteria politica del Sindaco Ignazio Marino – ed il Dott. Roberto Tricarico – capo Ufficio Relazioni con il Cittadino.

Durante l’incontro colloquiale e aperto è stato presentato un ventaglio di proposte racchiuse nei seguenti punti:

1.       Individuazione di un referente istituzionale (Sindaco, Assessore) peri rapporti con  le associazioni.

2.       Istituzione di un  consulta (commissione, tavolo di confronto, ecc.) nella quale vengano  discusse le proposte delle associazioni.

3.       Predisposizione e approvazione delle Carte dei Servizi che prevedano la partecipazione delle associazioni di consumatori (legge n.244/2007, art. 2, comma 461) secondo le seguenti disposizioni:

a)previsione dell’obbligo per il soggetto gestore di emanare  una “Carta della qualita’ dei servizi”,  da redigere  e  pubblicizzare  in  conformita’ ad intese con le associazioni di tutela dei consumatori e con le associazioni imprenditoriali interessate……

b) consultazione obbligatoria delle associazioni dei consumatori;

c)  previsione  che  sia   periodicamente   verificata,   con   la partecipazione delle associazioni dei consumatori, l’adeguatezza  dei parametri quantitativi e qualitativi del servizio erogato fissati nel contratto di servizio  alle  esigenze  dell’utenza ……..

d)  previsione  di  un  sistema  di  monitoraggio  permanente  del  rispetto dei parametri fissati nel contratto di servizio e di  quanto stabilito nelle Carte della qualita’ dei  servizi, …..

e)   istituzione  di  una  sessione   annuale   di   verifica   del  funzionamento dei servizi tra ente locale,  gestori  dei  servizi  ed associazioni dei consumatori…

f)   previsione che le attivita’ di cui alle lettere  b),  c)  e  d) siano finanziate con un prelievo a carico dei  soggetti  gestori  del servizio, predeterminato  nel  contratto  di  servizio  per  l’intera durata del contratto stesso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“NUOVE FRONTIERE DEL DOPING” Dott.ssa Laura Tiberi – Psicologa Centro d’ascolto Game Over

È di qualche giorno fa la notizia di un maxi sequestro da parte della Guardia di Finanza di Busto Arsizio (Varese) di 2500 dosi di sostanze illegali tra nandrolone, testosterone, clenbuterolo, ossandrolone, trembolone e della denuncia di tre persone che spacciavano questi steroidi anabolizzanti all’interno delle palestre per aumentare le prestazioni dei presunti sportivi. La notizia assume un carattere ancora più inquietante a causa del fatto che tra le sostanze spacciate vi erano anche fiale di adrenalina destinate in particolar modo ai giocatori d’azzardo patologici. L’iniezione endovenosa di questo ormone, mantenendone elevato il livello stesso nell’organismo, provocherebbe nel giocatore la continua sensazione di euforia sostenendo le forti emozioni legate al gioco. Una tragedia aggiuntiva per il giocatore che, a causa della sostanza, rimane ancora di più inchiodato alla sua patologia. Questa, dunque, sembra essere l’ultima frontiera del doping che non lascia indenne questa categoria di giocatori già martoriati dalla dipendenza stessa e affatto sostenuti da politiche che traducano le teorie della prevenzione e dell’intervento in azioni concrete.

L’Associazione Primo Consumo offre assistenza e supporto psicologico ai giocatori d’azzardo, attraverso il numero verde 800.18.54.53, a cui rispondono psicologhe e psicoterapeute.