LA CORTE UE CONFERMA: PER RITARDI AEREI OLTRE LE TRE ORE RISARCIMENTO AI PASSEGGERI TRA 250 E 600 EURO

310677Gli eurogiudici hanno stabilito che, quando i passeggeri raggiungono la loro destinazione finale tre ore o più dopo l’orario di arrivo originariamente previsto, possono chiedere alla compagnia aerea una compensazione forfettaria, salvo che il ritardo non sia dovuto a circostanze eccezionali.

La Corte Ue ricorda che il diritto dell’Unione prevede che, in caso di cancellazione del loro volo, i passeggeri possano ricevere «una compensazione forfettaria di importo compreso tra 250 e 600 euro. Nella sentenza Sturgeon la Corte di giustizia ha considerato che i passeggeri di voli ritardati possono essere assimilati ai passeggeri di voli cancellati per quanto riguarda il loro diritto ad una compensazione pecuniaria. La Corte ha così dichiarato che se essi raggiungono la loro destinazione finale tre ore o più dopo l’orario di arrivo originariamente previsto, possono chiedere alla compagnia aerea una compensazione forfettaria

Primo Consumo è a disposizione dei cittadini e dei consumatori per ogni chiarimento, supporto, richiesta ed azione per la tutela dei propri diritti.

Informazioni disponibili sul sito www.primoconsumo.it compilando il modulo “richiedi assistenza” o chiamando lo sportello del consumatore al numero 0639738239, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19″

One thought on “LA CORTE UE CONFERMA: PER RITARDI AEREI OLTRE LE TRE ORE RISARCIMENTO AI PASSEGGERI TRA 250 E 600 EURO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *