“NUOVE FRONTIERE DEL DOPING” Dott.ssa Laura Tiberi – Psicologa Centro d’ascolto Game Over

È di qualche giorno fa la notizia di un maxi sequestro da parte della Guardia di Finanza di Busto Arsizio (Varese) di 2500 dosi di sostanze illegali tra nandrolone, testosterone, clenbuterolo, ossandrolone, trembolone e della denuncia di tre persone che spacciavano questi steroidi anabolizzanti all’interno delle palestre per aumentare le prestazioni dei presunti sportivi. La notizia assume un carattere ancora più inquietante a causa del fatto che tra le sostanze spacciate vi erano anche fiale di adrenalina destinate in particolar modo ai giocatori d’azzardo patologici. L’iniezione endovenosa di questo ormone, mantenendone elevato il livello stesso nell’organismo, provocherebbe nel giocatore la continua sensazione di euforia sostenendo le forti emozioni legate al gioco. Una tragedia aggiuntiva per il giocatore che, a causa della sostanza, rimane ancora di più inchiodato alla sua patologia. Questa, dunque, sembra essere l’ultima frontiera del doping che non lascia indenne questa categoria di giocatori già martoriati dalla dipendenza stessa e affatto sostenuti da politiche che traducano le teorie della prevenzione e dell’intervento in azioni concrete.

L’Associazione Primo Consumo offre assistenza e supporto psicologico ai giocatori d’azzardo, attraverso il numero verde 800.18.54.53, a cui rispondono psicologhe e psicoterapeute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *